DISGRAFIA

 

La disgrafia è un disturbo specifico della scrittura, intesa come abilità grafo-motoria.

I bambini disgrafici  mostrano una scrittura illegibile, sia da se stessi che dagli altri e poco fluente.

 

La disgrafia si manifesta con:

- difficoltà visuo-spaziali

  • grafia irregolare

  • capovolgimento di lettere

  • fluttuazione delle lettere sul rigo

  • incoerenza nell'inclinazione della scrittura

  • collocazione di parte dell'elaborato al di fuori dei margini del foglio

 

- difficoltà di pianificazione e recupero di schemi motori:

  • confusione tra lettere graficamente simili:  in corsivo "e" con "l",  "r " con "u", "d" con "a"

  • uso incostante dell'alografo: passaggio illecito da un codice di scrittura all'altro (da corsivo a stampatello maiuscolo a stampatello minuscolo...)

  • autocorrezioni: ritocchi, cancellazioni, correzioni delle lettere scritte

 

- difficoltà di controllo motorio durante l'esecuzione del gesto:

  • dismetrie: difficoltà a mantenere la traiettoria del movimento programmato, con il mancato passaggio della penna in punti “obbligati”: occhielli non chiusi, tratti di collegamento che non si toccano, tratti ascendenti e discendenti che si distaccano dal corpo centrale della lettera...

  • perseverazioni motorie: la "m" in corsivo che viene prodotta con 4-5 stanghette, una lettera doppia che viene scritta 3 volte al posto di 2...

 

 

Tali difficoltà sono evidenti nei compiti di copiatura, dettato e scrittura spontanea.

 

 

 

 

 

 

 

Centro DSA Lombardia - Via  Vittorio Emanuele, 91 - 26845 Codogno - tel. 393-335.33.61 - P.Iva 09053570967